Barchette di uova gratinate con speck e besciamella

Barchette di uova gratinate con speck e besciamella un fantastico antipasto con pochi ingrediente da provare assolutamente.

Barchette di uova gratinate con speck e besciamella

Condividi sui SocialNetwork

Fai conoscere questa ricetta anche ai tuoi amici, condividendo sul tuo Social preferito.

  • 0{num}

Ingredienti necessari

Dettagli Ricetta

Segui:

Introduzione

Le Barchette di uova gratinate con speck e besciamella care amiche sono un fantastico antipasto che ho sperimentato oggi per pranzo. Sono un antipasto veloce da preparare per i vostri amici, adatto per quando non si hanno molti  ingredienti in casa. Io li consiglio assieme a del rotolo di frittata con speck e robiola. E' un antipasto veloce che nei giorni in cui avete meno voglia di cucinare potrà sostituirsi ad un secondo piatto. Spero che vi piacciano.

Barchette di uova gratinate con speck e besciamella: Preparazione

  1. Mettete le uova in un pentolino con dell'acqua e portate tutto a bollore.

  2. Per ottenere delle uova sode dovete aspettare 8 minuti da quando l'acqua inizia a bollire.

  3. Ora prendete in pentolino e ponetelo sotto il getto d'acqua.

  4. Quindi sgusciate le uova e tagliatele a metà.

  5. Prendete lo speck e tagliatelo a dadini e fatelo scaldare qualche minuto in una padella antiaderente.

  6. Tagliate la scamorza a pezzettini.

  7. Preparate la besciamella.Versate il latte in un pentolino e scaldatelo a fiamma minima. Aggiungete ad esso il burro e la farina a poco a poco e mescolate con cura assicurandovi che il latte non bolla. Mescolate e lasciate andare sempre a fiamma minima fino all'esaurimento degli ingredienti.

  8. Disponete le uova sode in una pirofila adagiate della besciamella, lo speck e la scamorza. Spolverate con il grana grattugiato e lasciate gratinare sotto il grill del forno per circa 10 minuti.

Servite Barchette di uova gratinate con speck e besciamella! Buonappetito !!!la vostra Marla.

Trovi questa ricetta interessante?

Allora iscriviti gratuitamente alla mia newsletter, riceverai le mie ricette gratuitamente direttamente nella tua posta elettronica:

* campi richiesti

aka Marla

sara calagreti

Sono entrata in cucina da piccolissima, a 3 anni aiutavo nonna a preparare le polpette, ricetta che reputo rilassante. Poi il secondo amore, il prezzemolo. Penso che tritare il prezzemolo sia un un buon modo per rilassarsi. Ogni volta riprenderlo e triturarlo e così via via..

Continua a leggere →

Lascia un commento